Il meta-linguaggio delle immagini

210. << Ma gli spieghi veramente ciò che tu stesso capisci? L’essenziale non glielo lasci forse indovinare? Tu gli dai esempi, – egli però deve indovinare dove vanno a parare, e dunque il tuo intento>>.
– Ogni spiegazione, che io posso dare a me stesso, la do anche a lui.
– <> vorrebbe dire: alla sua mente si facciano differenti interpretazioni ed egli cerca di indovinarne una. In questo caso, dunque, potrebbe far domande; e io potrei rispondergli, e gli risponderei.

338. Certamente, soltanto se si è imparato a parlare si può dire qualcosa. Dunque, chi vuole dire qualcosa, deve anche aver imparato a padroneggiare una lingua; e tuttavia è chiaro che si può voler parlare senza dover parlare. Così come si può voler danzare senza danzare.
E riflettendoci, la mente afferra l’immagine del danzare, del parlare, e così via.

457. Si, intendere è come dirigersi verso qualcuno.

Tratti da: Ludwig Wittegenstein, Osservazioni Filosofiche, Einaudi, 1999.


4 risposte a "Il meta-linguaggio delle immagini"

  1. se intendere è dirigersi verso qualcuno, allo stesso tempo dirigendosi verso qualcuno ci si allontana necessariamente da qualcun altro……? cioè prendere posizione in merito a qualcosa, ci avvicina a chi ha lo stesso pensiero, ma ci allontana da chi la pensa diversamente ? oppure si riescono a tollerare punti di vista molto diversi dai nostri continuando a rimanere vicini ? …..se questo blog fosse come una stazione ferroviaria, nell’avvicinarci alla nostra meta ci allontaneremmo dalla stazione di partenza ?

  2. Premettendo che in filosofia l’importante non è necessariamente trovare la risposta ma porre esattamente la domanda,

    rispondo:

    1) domanda di V: “se intendere è dirigersi verso qualcuno, allo stesso tempo dirigendosi verso qualcuno ci si allontana necessariamente da qualcun altro……?”

    risp: credo che ci si allontani da più di qualcuno.
    Considera che possiamo sempre intraprendere il percorso inverso. O mille altri ancora.

    2) “cioè prendere posizione in merito a qualcosa, ci avvicina a chi ha lo stesso pensiero, ma ci allontana da chi la pensa diversamente ?”

    risp: se fissiamo un sistema di valutazione con parametri e criteri valutazione di giudizio le azioni avvicinarsi/allontanarsi assumono un significato esatto.

    Come il politometro di Repubblica ad esempio… il test che andava di moda prima delle elezioni. Ricordi?

    Senza sistemi di riferimento allontanarsi e avvicinarsi non ha nessun significato.

    E le prese di posizione nemmeno.

    3) “oppure si riescono a tollerare punti di vista molto diversi dai nostri continuando a rimanere vicini ?”

    La tolleranza va al di là di qualsiasi distanza.

    E comunque nessun medico ti prescrive che devi andare a cena con uno che la pensa troppo diversamente da te. 🙂

    4) “se questo blog fosse come una stazione ferroviaria, nell’avvicinarci alla nostra meta ci allontaneremmo dalla stazione di partenza ?”

    Qualora specificassimo la meta e la stazione di partenza l’importante sarebbe in primo luogo il tragitto.

    E soprattutto le modalità per arrivare alla meta.

    Ma qui si entra un discorso di progettualità del fare.

    In questo blog non sempre il fine giustifica i mezzi, giusto per intederci tutti.

    speriamo… 🙂

  3. INTENDERE E’ COME DIRIGERSI VERSO QUALCUNO….
    INTENDERE E’ ANCHE SUPERARE LE DISTANZE, PER CUI CI SI AVVICINA ANCHE AL DIVERSO E NON CI SI ALLONTANA MAI TOTALMENTE DA QUALCUNO, UNA VOLTA CHE E’ PASSATO PER IL TUO TRAGITTO. SE IL DIVERSO DA ME, LO COMPRENDO, NELLO STESSO TEMPO, ATTRAVERSO LA PAROLA HO FATTO UN PASSO, MI STO DIRIGENDO DA LUI…

  4. Questa è una versione più esistenzialista del problema però in un certo senso pone un risvolto interessante:
    la memoria.

    Considerando poi che è la parola che abbrevia o allunga le distanze qui andiamo proprio in un campo assolutamente contemporaneo.

    Brava Sharon.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.