Dell’accortezza verso gli uomini

In tempi futuri ancor più lontani, in meridioni ancora più assolati di quanto non abbia mai potuto sognare un artista: là, dove gli dei si vergognano delle vesti!
Ma voi voglio vedervi travestiti, voi miei prossimi e contemporanei, e lustrati a dovere, e vanitosi, e dignitosi, come ‘uomini buoni e giusti’,-
E anche io voglio assidermi travestito in mezzo a voi – per disconoscere voi e me: questa è infatti la mia ultima accortezza verso gli uomini.

Così parlò Zarathustra.

Tratto da Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, Adelphi, Milano, 2007, pag. 169


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.