Valentino Parigi Haute Couture autunno/inverno 2010-2011: vince il bicolore.

Consapevoli dell’arduo compito, Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, la nuova coppia creativa del Valentino Fashion Group post-Facchinetti, presenta a Parigi la collezione autunno/inverno 2010-2011 centrando innanzitutto i colori della celebre Maison:

(Le foto del presente post sono tratte da Seidimoda di Repubblica. Foto di Cannonieri)

l’ aristocratico bianco,


l’intramontabile nero,

il seducente rosso.

E fin qui ci siamo.

Qualche sperimentazione in champagne dai riflessi dorati (re-interpretando quel color nudo che la Facchinetti aveva improbabilmente tentato di lanciare nel 2008) questa volta però ben progettata.

Qualche tentativo interessante in argento:

in questo caso ben modulato sulla texture abilmente dettagliata che delinea il taglio stretto sui fianchi ma morbidamente aperto in una mini fluttuante a metà coscia.

in questo caso invece, un’ibridazione, forse un po’ improbabile, tra una nouvelle sirenetta, una matrona romana e una principessa orientale. Ideale per i costumi del remake in 3D di StarWars.

Una collezione ricca e densa di spunti. Non manca il tema floreale con la celebrazione della rosa, icona di stile della Maison proposta nelle seguenti versioni:

in nero vanitoso con il fiocco romantico a lato decisamente bon ton,

in giallo pastello, forse più primaverile che autunnale, se non fosse per lo sfondo grigio smog

in bianco e rosa ultra-romantico dai suggestivi merletti, collo rigoroso, trasparenza quasi lunare e grande fiocco quasi da scolaretta al primo giorno. Ideale veramente per spiazzare tutti in un pigiama-party (ma se ne fanno ancora?).

e infine in toni decisamente eclatanti,sfociando dunque in un genio creativo di difficile collocazione ma di indiscutibile espressività: a metà tra una rosa, una meringa o la panna del gelato. Tra gusto e olfatto: sensuale.

Da notare un certo filone dal sapore vampiresco e noir, quasi come la planetaria moda del chiaro di luna abbia intriso anche le matite di Chiuri e Piccioli:

in una trasparenza morbida dai colli di organza leggeri che lanciano un’immagine lucida di donna misteriosa e a tratti tenebrosa, ma velatamente casta. Poco Valentino Garavani, ma buono.

In questo esperimento, dalle diverse suggestioni: dal bianco e nero in tratto gotico, proposto da Stefano Pilati nella migliore collezione del 2008, dalla quadrettatura un po’ Ralph Lauren, alle paillettes Dior, fino al tratto un po’ pipistrellare tratto dai migliori costumisti del cinema vampiresco (in primis Dracula di Coppola e Intervista con il Vampiro di Nei Jordan).

Il gusto ottocentesco, in questa collezione poco esaltato, si propone comunque in qualche deliziosa creazione dalle balze rigide e dai toni algidi e fiabeschi:

Una suggestiva ispirazione della donna-uccellino avvolta in una gabbia con fiocchetti:

Non poteva mancare il rosso Valentino che illumina i due modelli, i cui tagli assurgono proprio ad icona di questa collezione: classe e sobrietà secondo linee femminili raffinate.

In corto semplice e lucido con ballerine eccentriche.

In lungo, ideale per un red carpet in stile.

E per finire i migliori:

Trasparenze, strass e collo alto in bicolore rigorosamente bianco e nero. Decisamente glam.

Raffinato, anche se quasi monacale ma con un’autentica espressione di gusto in sintonia con la Maison.

E il capolavoro della collezione autunno/ inverno: un inno musicale per un corpetto vaporoso che si apre come una nivea conchiglia che lascia un fiocco spumoso ben visibile su una svasatura in nero lucido e ballerine nere con i fiocchi. Voto: Dieci. L’unico dieci.

Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli sono dunque discretamente promossi con l’augurio di trovare nella prossima collezione quel tocco sexy ma decisamente chic che il Maestro dei Maestri riusciva a donare in ogni sua creazione e che in questa, magari, ancora scarseggia un po’.


Una risposta a "Valentino Parigi Haute Couture autunno/inverno 2010-2011: vince il bicolore."

  1. Qualcuno sa per favore dirmi dove si trovano queste meravigliose calzature? E magari anche i prezzi! Grazie in anticipo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.