Alta Roma Alta Moda per le collezioni primavera/estate 2011

L’evento tra i più attesi dell’anno in Capitale è alla 18° edizione il cui programma riempie le giornate dal 29 gennaio al 1 febbraio per la presentazione delle collezioni primavera/estate 2011 dell’Alta Moda. Investiti 2.750.000 euro per far quadrare le 2 edizioni annuali e i costi della gestione ordinaria.

Il calendario presentato  da Silvia Venturini Fendi, Presidente di AltaRoma dimostra come  la kermesse abbia degli motivi validi per  fare di Roma la protagonista dell’alta moda italiana, in un panorama colto e in un certo senso elitario che sfida i grandi nomi con le giovani leve e che propone installazioni e sperimentazioni.

Un’ evoluzione che trascende l’abito creando un moderno forum in cui discutere, aprirsi, sperimentare. Apre infatti omaggiando la cultura con una brillante mostra dedicata alla grande stilista Fernanda Gattinoni, scomparsa ultranovantenne nel 2002. L’evento “Fernanda Gattinoni: Moda e stelle ai tempi della Hollywood sul Tevere”, presenziato da Gianni Alemanno e dalla moglie del Presidente della Repubblica Clio Napolitano presso il Museo Boncompagni Ludovisi. Seguono presentazioni di libri come Gianni/Versace lo stilista dal cuore elegante di  Tony Di Corcia, Gianfranco Ferrè. Disegni a cura di Rita Airaghi, mostre, inaugurazioni di boutique, presentazioni di prodotti di alta gamma ma anche party e cocktail.

Partecipi i nomi stabili delle Maison storiche: Sarli, Gattinoni, Curiel, Balestra e come di consueto in Gennaio la haute couture di Marella Ferrera ambasciatrice della Sicilia più colta e raffinata attraverso i suoi abiti. Dal Libano Abed Mahfouz e Tony Ward con la loro couture glamour e una new entry per le passerelle di Altaroma Jack Guisso. Ritorna dall’Olanda Addy Van Den Krommenacker. Camillo Bona, Nino Lettieri e Rami al Ali il noto stilista di origini siriane sfileranno in Capitale. Nel particolare esordio all’Alta Roma di Giada Curti si presenta un abito per una donna che parla di Legge dedicata alla 612 bis del reato di stalking in cui una vaporosa gonna in tulle bianco con leggeri drappi in tortora avvitata da una cintura di strass estremamente elegante e un corpetto in seta dal taglio dritto e rigoroso color champagne accoglie la scritta 612 bis in una sequenza di piccoli strass. Dopo il successo riscontrato con Who’s on Next, il concorso ideato e realizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia dedicato ai talenti sempre più richiesti dalla moda nazionale ed internazionale vedrà una selezione giovani designer, torneranno a calcare le passerelle romane Erkan Coruh, Elisa Palomino e i Leitmotiv. Max Kibardin e Sabina Masenza, sono i protagonisti di Limited/Unlimited, l’evento che dimostra con orgoglio come ancora l’artigianato sappia esistere e resistere alle pressioni del tempo. In un’ideale sfida all’ultimo capo nela Biblioteca Casanatense i 40 stilisti coinvolti si confronteranno con i big dell’alta moda, come Valentino, Capucci, Lancetti, firme in mostra anch’esse nello stesso spazio  raccolte nell’ esposizione “Guardaroba di Signora” curata da Sofia Gnoli. Con Vogue Experience II@ Atelier Valentino Roma la Maison Valentino apre le porte dell’Atelier Alta Moda alla presenza dei Direttori Creativi e del Direttore di Vogue Italia Franca Sozzani.

Guest designer di questa Fashion Week il brand (Es*) Artisanal by Fabrizio Talia giovane e talentuoso creativo che punta tutto sui metodi di altissimo artigianato. In calendario i final work dell’Accademia di Costume e Moda, dell’ Accademia di Belle Arti – Frosinone La premiazione del concorso ‘Il guanto di Sfida’ indetto da Merola Gloves e destinato agli studenti dell’Accademia Koefia, dell’Accademia di Costume e Moda e dello IED Moda Lab di Roma per mettere in risalto la validità formativa delle istituzioni scolastiche e accademiche di settore, presenti sul territorio.
Per Ethical Fashion, il progetto nato dalla collaborazione tra Altaroma e ITC – International Trade Centre, agenzia dell’Onu e del WTO – la dimostrazione dell’impegno per coinvolgere le aziende del settore moda italiane e internazionali. Ilaria Venturini Fendi torna con Carmina Campus all’appuntamento con Altaroma ospitando nel suo spazio RE(f)USE un esperto di innovazione e green management, Fabrice Leclerc. Un ulteriore viaggio nei templi dell’altissima haute couture italiana, e pochi hanno la possibilità di vedere, è la Visita alla Scoperta dell’Atelier André Laug, la maison dai tagli rigorosi e raffinatissimi che non rinunciano a nessuna componente di femminilità, in una sorta di intimo vernissage esclusivamente dedicato alla stampa.
Tra gli eventi glamour in programma compaiono Gocce d’Africa di Delfina Delettrez che raccoglie fondi da destinare alla costruzione di pozzi d’acqua in Kenya, quello patrocinato da Mercedes,  e l’inaugurazione ufficiale della prima boutique europea  di Tory Burch, l’installazione “Crochet de Lunèville:  studio in fugato per otto ricamatrici e telaio amplificato”  e l’esclusiva e blindatissima visita alla scoperta dell’Atelier André Laug, maison di riferimento nel settore già dagli anni ’70.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...