Intervista al cantante Manuel Moscati

Manuel Moscati nasce a Roma l’1 Agosto del 1985. Sin da piccolo studia ballo, canto e recitazione con i maestri Alessandra Onano,Stefano Sellati, Fioretta Mari e Denny Lanza. Si esibisce dal vivo, in qualità di ospite, nell’ambito di numerose manifestazioni a carattere nazionale tra cui: “Sport against violence”, “Miss Europa in Italy”, “Ostia Sposa”, “Never stop dancing”, “Una ragazza per il cinema”.Nel 2009 apre la serata finale del Festival per giovani emergenti TOUR MUSIC FEST con la band di Radio Latte e Miele al Piper di Roma davanti a Mogol. Partecipa ai seguenti concorsi e festival: “Bengio Festival (Vincitore premio miglior Testo)”, “Facce da Sanremo ( Vincitore sezione inediti)” “Premio Mia Martini (Prefinalista)”,”Una voce che esce dal cuore (Finalista)”, “Starsprint (Finalista),” “Festival degli interpreti”, “Voci di Roma” . Prende parte diverse trasmissioni televisive tra cui: “Chi fermerà la musica” (condotta da Pupo, in onda su Rai 1), “Sfida la voce” (condotta da Floriana Secondi). Nel 2007 incide il brano inedito “Ma no mai” scritto da Tiziano Orecchio e Lorenzo Sebastianelli. Nel 2008 arriva tra i 100 Finalisti ad Xfactor con il Gruppo Vocale “Dama” e lo stesso anno alle selezioni finali del Musical “Notre Dame de Paris”.Nel 2010 è interprete del brano “Sexual Healing” di Marvin Gaye, colonna sonora della fiction “Notte prima degli esami ’82” in onda su Rai 1. Nel 2011 è semifinalista del concorso nazionale “Festival di Castrocaro”. Alla Prima Edizione del Festival Fregellae 2011 Manuel vince il Premio della Critica e il Premio Spettacolo.

1)      Cosa ti ha spinto verso il canto?

La mia passione per il canto e per l’arte in genere, risale a quando ero piccolino; a soli 7 anni ho iniziato a studiare danza moderna ed hip-hop fino ai 13, ho poi frequentato  una scuola di recitazione e parallelamente seguivo mio fratello più grande (cantante anche lui) durante serate, matrimoni e varie esibizioni live.

Ho deciso quindi di iscrivermi ad una scuola di canto ed iniziare a studiare: c’era qualcosa dentro di me che ancora non so definire, una forza sempre sul punto di esplodere, avevo bisogno di tirare fuori quello che avevo dentro. Il canto è stato  la chiave della mia anima.

2)      Quali sono i cantanti che segui come modello?

Ad essere sincero non ci sono modelli precisi ai quali sento di ispirarmi, sicuramente la musica  pop – blues è quella che più mi affascina anche se poi durante la mia carriera artistica mi sono confrontato con i generi musicali più diversi.

Il mio obbiettivo è cercare di essere il più originale possibile, di distinguermi, mostrando chi           sono, la mia personalità, ciò che credo mi renda diverso dagli altri.

 

3)      Quanto è importante studiare la tecnica vocale?

E’ importante, ma non è tutto. Io ho studiato molto durante questi anni e devo tanto alla mia    insegnante di canto, Alessandra Onano, ma è pur vero che una buona tecnica vocale non basta, ciò che credo faccia la differenza sia l’interpretazione.

L’esecuzione perfetta è sicuramente piacevole da ascoltare, ma non cattura; bisogna travolgere l’ascoltatore tramettendo una parte di te.

Quindi la tecnica vocale si, come base di una performance alla quale vanno aggiunti tanti altri piccoli ingredienti.

 

4)      Hai studiato anche ballo e recitazione. Hai mai pensato di partecipare ai casting di programmi-trampolino come “Amici”?

Si, ho studiato anche danza e recitazione, l’ho fatto per perfezionarmi, per essere definito un artista a 360 gradi. Per quanto riguarda “Amici”, è sicuramente un trampolino di lancio ma non è tutto; ho provato negli scorsi anni superando tutte le selezioni e arrivando alle fase finali non riuscendo poi ad entrare nella scuola ma di queste esperienze mi rimane comunque tanto.

Bisogna fare provini e selezioni soprattutto per mettersi in gioco, per conoscere realtà fino a quel momento ignorate, ricordando sempre che questi talent sono prima di tutto programmi televisivi e come tali regolati da meccanismi che non si limitano a giudicare talento e preparazione.

 

5)      Quali emozioni provi mentre canti?

Se mi chiedi cosa provo quando canto non so come risponderti in realtà, è difficile da spiegare.

Quando mi trovo su un palco, ad interpretare un brano che sia mio o di altri, sento di avere un compito, trasmettere, quanto più possibile, ciò che provo io in quel momento: non so come definirlo, un insieme di emozioni avvolte tra di loro, un’energia pronta a scoppiare.  Cerco così di sintetizzare tutto questo e trovare il giusto canale per esprimerlo attraverso una canzone.

 

6)      Cosa è importante esprimere durante un’esibizione?

La naturalezza, la semplicità, la spontaneità  sono le cose più importanti. Bisogna  esprimere quello che si sta raccontando, le proprie sensazioni in quel momento, ciò che si prova mentre si pronunciano determinate parole. C’è bisogno di immediatezza, di spogliarsi, liberarsi di qualsiasi forma, solo così riuscirai ad arrivare al pubblico.

 

7)      Al Festival Fregellae ricevi il Premio della Critica e il Premio Talento dello Spettacolo per la tua appassionata interpretazione di E penso a te… di Battisti. Con quali criteri scegli la giusta interpretazione di una canzone?

Non c’è un criterio esatto, di solito la prima cosa che faccio è prendere il testo della canzone leggerlo  e rileggerlo fino a quando non trovo qualcosa che mi lega ad esso, un episodio, un avvenimento, come è accaduto anche con “E penso a te”.

Nel momento in cui entro in quella storia o in quel racconto facendolo mio, inizio a lavorarci sopra cercando di emozionarmi io per primo cosicché poi anche gli altri possano emozionarsi con me.

 

8)      Dove ti piacerebbe esibirti?

Che dirti, non ci sono talent che tengano, la massima aspirazione per un cantante è sicuramente il palco dell’Ariston ed il mio sogno è proprio questo, esibirmi durante il Festival di Sanremo.

So che è dura e che come me ci sono tanti artisti che aspirano a questo, ma  sono determinato e cercherò di mettercela tutta per arrivare lì, considerando anche quello come punto di partenza e non di arrivo.

Soprattutto ora che ho un team stupendo che crede in me e segue con passione il mio progetto, metteremo tutte le forze e l’amore per la musica per arrivare più in alto possibile.

 

9)      Hai in programma l’incisione di un album tuo?

Ci stiamo lavorando. Da qualche mese il fortunato incontro con il mio attuale produttore Marco Canigiula (cantautore/arrangiatore, in arte André – Festival di Sanremo 2004) e l’etichetta discografica “Cantieri sonori”, mi ha permesso di intraprendere un percorso che prevede un lavoro su pezzi inediti.

A breve uscirà un singolo che anticiperà il mio album, ma per il resto non vi dico altro.

 

10)   Oltre il canto a cosa ti dedichi nella vita?

Io sono un dietista, ossia un operatore sanitario che svolge un’attività educativa relativa all’alimentazione e collabora con medici per la formulazione di diete.

Ebbene si questa è la mia parte razionale, quella che mi dice Manuel e se non dovesse andare che farai nella vita? E per questo motivo parallelamente alla mia passione per la musica ed il canto, tre anni fa mi sono laureato ed ora ho un bellissimo lavoro.

 

11)   Che messaggio senti di inviare alla tua generazione?

Questo è un mondo per quanto affascinante, non semplice purtroppo: bisogna studiare, impegnarsi e tenere duro.

Mi sento di dire ai giovani di sognare sempre perché sognare è stupendo, credo che per tutti prima o poi passi quel famoso treno e bisogna essere capaci di prenderlo al volo. Cantate, suonate, scrivete canzoni e abbiate sempre questa passione per la musica, con la consapevolezza tuttavia che potrebbe non bastare e potreste avere bisogno di un’alternativa.

Ma credo valga comunque la pena di rischiare.

Grazie,

Dott.ssa, Arch.jr. Valentina Giannicchi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.