Reportage AltaRoma AltaModa 2012: trionfo del vintage per Marta Ferri.

Sono in sala Lancisi ed è già tutto pieno. Ben tre signore somigliano a mia madre che avrebbe voluto assistere ad almeno una sfilata ma che non ho portato. Una è proprio accanto a me nell’area stampa.   C’è attesa per Marta Ferri. Si accendono le luci in passerella in arancione e parte “Tu uò fa l’americano” di Renato Carosone. Penso proprio a mia madre. Apre in bicolore: bianco e verde acido.  Le modelle ballano e sorridono. C’è clima di festa per la collezione Made in who is the next A/I 2012/2013.

Un gusto vagamente anni ’50 ma dai toni raffinati e bon ton. Interessante l’abbinamento tra la maglietta semplicissima e l’apertura vaporosa e ricamata.

Merletti e geometrie in grigio decisamente raffinati ma nello stesso tempo avanguarde.

Il cappotto è il pezzo forte della collezione, molto applaudito e apprezzato in area stampa.

L’abito camicione in merletto nero con ballerine gialle diventa il miglior azzardo in una luce di trasparenze e seduzioni.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.