Reportage AltaRoma AltaModa 2012: Couture Nostalgia e trasparenze in alluminio per Abed Mahfouz

Sono le quattordici e trenta in Sala Baglivi. Siamo in attesa per la nuova collezione dello stilista libanese Mahfouz. Sono accanto ad una giornalista americana molto carina. Mi chiede se sia italiana. Rispondo di si e ci presentiamo. Lauren afferma di essere in Italia da tre anni. Parla bene in italiano. Commentiamo le sfilate già viste. Le confido il mio apprezzamento per Guisso. Sono in un settore speciale, questa volta. Davanti a me è seduta Silvia Venturini Fendi, presidente di AltaRoma in tailleur di tweed. Decisamente chic.

La scenografia è sfiziosissima. Uno specchio e una specchiera con candelabri sulla quinta disegnati in bianco su fondo nero. La passerella è specchiata.

La nuova collezione di Mahfouz riflette le reminiscenze della Haute Couture Francese rievocando il lusso e il romanticismo degli anni ’50. La donna di Abed Mahfouz è, come sempre, decisamente femminile ed elegante. Tagli e stoffe tendono a mettere in risalto il vitino da vespa.

I 35 abiti sono impreziositi con ricami floreali eseguiti a mano e inserti di paillettes. Il designer ha inoltre sperimentato movimenti di pietre con effetti argentati o cristallini. Le varianti dei colori sono in pastello. Apre in carta da zucchero.

Abiti da ballo creati in tulle con movimenti e drappeggi, spalle scoperte, corsetti classici e ricamati. Abiti a sirena. Colori pastello del rosa, lilla, giallo, azzurro, verde e argento.

Una donna bomboniera, romantica e sognatrice. Corpetto a cuore tempestato di strass e decorazioni floreali con morbidi tulle che scendono a balze. Quasi una contemporanea Cenerentola al ballo.

Affusolato a sirena decoratissimo di strass e geometrie d’acqua in carta da zucchero. Morbido e suadente designa una donna femminile e decisa.

Scollo a cuore in argentato con cinta in vita. Mix tra romanticismo e bon ton che vede l’ibridazione di una stola in mussola con alluminium, un materiale metallico d’avanguardia che segna una donna assolutamente contemporanea.

Applauditissimo il romantico vestitino a balze in rosa. Un vero fiore di primavera dal dolce corpetto a cuore tempestato di pietre. Scarpe argentate per un look contemporaneo.

Immancabile il preziosissimo abito da sposa in bianco ghiaccio realizzato in tulle ricamato con profondo scollo a cuore e gonna vaporosa.

Mahfouz ci ha regalato una collezione decisamente fiabesca, romantica con l’intelligentissima innovazione dell’alluminium, personalmente molto apprezzato, che rende la donna lucente e splendida.


2 risposte a "Reportage AltaRoma AltaModa 2012: Couture Nostalgia e trasparenze in alluminio per Abed Mahfouz"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.