Reportage AltaRoma: l’eleganza della neve per l’haute couture di Raffaella Curiel

La sala è piena per la conferenza stampa delle ore 9,00 presso l’Hotel Inghilterra di Roma, domenica 8 luglio 2012. Maestra ineccepbile della kermesse AltaRomaAltaModa, la Curiel ci accoglie sorridente. Sono accompagnata dalla mia cara amica attrice e regista Damiana Leone, che stima profondamente ogni lavoro della Curiel.

“La prossima volta (la conferenza stampa) la facciamo al Colosseo” esordisce la maestra della moda davanti un pubblico di giornalisti, in maggioranza donne, che aspettano la nuova collezione autunno/inverno 2013.

“Questa è una collezione da vedere” è lo slogan per l’haute couture invernale. Alta Moda come si faceva una volta in un lusso esclusivo e pensato, non urlato, in uno studio accurato delle proporzioni. Una collezione ispirata al libroi di fotografie “Le cedre du Liban” di Desirée Sadek per un’evocazione dal sapore animalier ma dai toni raffinatissimi ed eleganti. Il cappotto pitonato rosso è stampato su lanadouble face. La gonna di pelle è intrecciata ed è bordata di tweed, la fibbia è dell’800. La ricercatezza si estende all’accessorio, alle scarpe, mocassini o tacco 5 decorati con borchie.

“In un mondo in cui tutto è finto” viene lanciato il guanto con le unghie finte, definito dalla Curiel il falso d’autore creato per “graffiare le invidie e le cattiverie”. Un’operazione artistica che connota un connubio tra un leggero velo trasgressivo e una provocazione suadente.

Ciniglie in arancione e verde per un tailleur allegro, da un retrogusto interessante e dinamico.

Gli abbinamenti sono innovativi ed eleganti per una filosofia in cui “la donna esce al mattino per tornare la sera in un contesto moderno”.

Gonne a ventaglio. Le spalle dei mantellio e delle giacche sono appena accennate, dritte ma leggermente arrotondate verso le maniche. La vita è segnata e i fianchi a baschina sono piuttosto evidenziati. Tutte le gonne hanno orli irregolari o tagli asimmetrici, omaggio alla madre Gigliola che ricorda con il solito amore.

Ricami dal punto inglese per giacche dal sapore romantico. I tessuti per il giorno sono lane pied de poule, spina di pesce, prince del Galles, mescolate tra loro, crépe a voiles di lana, velluti di seta, raso e pizzi chantilly o macramé. Jersey di lana e di seta, taffetà, chiffon, charmeuses, ciniglie, sutor e pizzi ricamati per la sera.

Una donna prugna di jersey, per l’esaltazione della morbidezza e della rotondità.

Ma il vero omaggio di questa sfilata è alla neve come simbolo di pace e di serenità, che combatte più che la crisi economica, il pessimismo di fondo di cui ultimamente è intrisa la società.

Tutte le gradazioni delgrigio, dell’antracite al perla, tocchi di ocra e di marrone, rubino, blu avio, nero mischiato al verde, al beige, al bianco, oro, argento, bronzo.

Per la sera gli elegantissimi “curiellini” sono costruiti a pieghe romaneche fanno intravedere piccole trasparenze in crépe o georgette, o in velluto con applicazioni di pizzo macramé con gonne drappeggiate e sensuali.

La Curiel ci emoziona ancora ricordando i suoi esordi artistici quando lavorava per Ferrè e per Valentino. “Voglio diventare brava come loro” pensava a quei tempi. E ci è riusciuta. La collezione autunno/inverno 2013 è un exploit eclettico, dai toni veramente artistici e non convenzionali per una donna a tratti eccentrica ma sicuramente elegantissima.

E la sera i 52 modelli sfilano a Borgo Santo Spirito in Sassia. Sono ancora con la mia amica Damiana Leone. Red carpet neri si alternano all’eleganza della neve e dei cedri del libano. C’è poesia ed emozione, fina quando Raffaella Curiel a fine sfilata esce commossa tra gli applausi di un pubblico caldo che la stima e che ringrazia di aver un grande talento del made in Italy.

Valentina Giannicchi

Foto di Paolo Lanzi

Annunci

One thought on “Reportage AltaRoma: l’eleganza della neve per l’haute couture di Raffaella Curiel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...