L’Istituto Quasar festeggia i 25 anni di Design

Sabato 7 luglio alle ore 19:00 (o come da tradizione il 7.7.7.) l’Istituto Quasar ha celebrato i 25 anni dalla sua fondazione
negli spazi dell’Accademia Filarmonica Romana. Più di 800 visitatori, tra cui note personalità del settore,
giornalisti e rappresentanti delle istituzioni, hanno partecipato all’evento “DE RERUM DESIGN 7.7.7.” e numerose
sono state le segnalazioni sulla stampa.
Protagonista della serata l’originale allestimento in stile “Stonehenge” realizzato per l’occasione dall’Istituto Quasar,
spettacolare sintesi della convivenza tra natura, architettura e luce. Decine di tubi, apparentemente storti e disordinati ma distribuiti secondo un preciso ordine geometrico circolare nel suggestivo giardino dell’Accademia Filarmonica Romana, hanno fatto da cornice alla mostra dei lavori degli studenti di quest’anno della Scuola.
In occasione della cerimonia di consegna dei diplomi, sono stati premiati i visual vincitori di prestigiosi concorsi nazionali (Young Creative Chevrolet e Disegna RomaProvinciaCreativa) e i progetti realizzati per la Galleria Nazionale
d’Arte Moderna di Roma, per il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e per il
CIES Onlus.


Il gruppo Ritmi sotterranei, coordinato da Elena Abbiatici, ha creato delle vere e proprie architetture di corpi in movimento
in un flusso continuo fra natura e architettura, arte e tecnologia, luci ed ombre, in perfetta simbiosi con
l’allestimento circolare e all’idea della ciclicità della vita, concetto così attuale in una modernità cablata sotto ogni
aspetto, sottoposta ad un inesauribile flusso di dati.
La giacca elettronica realizzata dalla stilista Giorgia Forte, dotata di fili jack terminanti in cuffia, rappresentava il continuum
della modernità, in un bilancio costante fra arte e tecnologia, fra interno (musica percepita solo tramite cuffia)
ed esterno (espressione della propria personale danza), fra spazio privato e collettivo.
Per una sera, nel magico spazio dei giardini della Filarmonica Romana, architettura, moda, musica e progettualità si
sono incontrati in un fluire di stimoli e percezioni, in una realtà di perpetuo movimento vitale, di flusso continuo,
incandescente, indistinto, dove tutto ciò che ha una velleità individuale e isolata comincia a svanire.
E’ stata inoltre presentata in anteprima la pubblicazione sui venticinque anni di attività culturali e di ricerca
dell’Istituto Quasar, con tutte le sperimentazioni e attività culturali e didattiche realizzate dalla Scuola dalla sua
fondazione.
Dal 13 al 26 luglio sarà possibile visitare la mostra dei lavori degli studenti presso la Città dell’altra economia –
spazio esterno del Modulo M4 CAE 2.0. Grazie all’idea di Sonia Mazzoli – Direttore Artistico dell’Associazione Nuova
Bauhas – di prolungare la vita di un’opera e darle nuova identità e valenza, l’installazione DE RERUM DESIGN 7.7.7.
manterrà fino a fine mese il suo aspetto originario, per poi mutare aspetto grazie al contributo di diversi artisti.
Per info e orari: cittadellaltraeconomia.wordpress.com
Appuntamento al 2013 e al prossimo 7.7.7. per un altro anno ricco di novità e sperimentazioni!


Una risposta a "L’Istituto Quasar festeggia i 25 anni di Design"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.