Trionfo Super-Chic per Raffaella Curiel ad AltaRoma 2013

di Valentina Giannicchi

Foto di Paolo Lanzi

Il re e la regina di AltaRoma sfilano ad un’ora sola di distanza. Raffaella Curiel alle ore 20,00 e Renato Balestra alle ore 21,00.

Borgo Santo Spirito in Sassia diventa il regno della storia della Moda e del buon gusto.

Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia è presente alla sfilata di Raffaella Curiel.

Concentrata nei meandri della memoria e del tempo, la collezione A/I rinnova la tradizione dell’Alta Moda in un sapore di raffinata creatività.

Abito di Raffaella Curiel
 Collezione A/I Raffaella Curiel

 

Un’elegante femminilità che si esprime nei colori toccando il grigio perla, il nero, splendidi verdi e il rubino. Una collezione senza un preciso filo conduttore, come sostiene Raffaella Curiel, ma che rievoca la storia della moda:

“Rievocando come in un sogno ad occhi aperti ho rivisitato stili, fogge, mode e la storia del costume dagli anni ’50, quando da bambina ammiravo attonita le meravigliose creazioni della mamma, i suoi abiti da sera per la prima della scala di cui era regina, il new look del grande dior, la purezza di balenciaga e poi dalla rivoluzione di courrèges all’indescrivibile genio di Y.S.L.”

raffaella curiel

 

Una donna che ispira suggestioni nordiche, a volte fiabesche ma che non perde mai la sua sensualità.

PLA_6656

 

Trionfo di sartorialità per una composizione che risulta calibrata.

“Tutto ciò sempre con una ricerca artigianale spasmodica, con un’inventiva nuova su quanto era ed è già stato sperimentato, con voli pindarici ma sempre con quell’attenzione a non andare fuori dalle righe.”

raffaella curiel

 

Per il 50° anno  nel mondo dell’Alta Moda la stilista ricerca un Trendy Mood per Ragazze Curiel. Ispirata su questa linea dalla figlia Gigliola, il risultato sembra essere esemplare. La ragazza Curiel sceglie lo stile, il buon gusto e una progettualità viva.

Raffaella Curiel

 

Per chiudere la passerella con una sposa sulle note dell’Ave Maria. Un omaggio alla sacralità dell’abito bianco, un encomio al valore della tradizione.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.