Splende d’Alta Moda la Magna Graecia complice l’Ago d’Oro di Salvo Esposito

Abiti Egon Von Furstenberg

Salvo Esposito e Gloria Bellicchi

Sulla passerella Ionica è stato assegnato l’Ago d’Oro, complice la presentazione del Toro Cozzante di Gerardo Sacco e l’Alta moda italiana.

abiti Marella Ferrera

Nell’Auditorium dell’Hotel Terme Sibarite di Cassano allo Ionio, si è svolta la 19° edizione del premio Ago d’Oro Special Edition Mood Magna Graecia ideato da Salvo Esposito, giornalista di moda e costume. Per l’occasione il maestro Gerardo Sacco, che ha realizzato i magnifici premi, ha presentato in esclusiva internazionale la sua ultima collezione di gioielli ispirati al Toro Cozzante, la statuetta in bronzo del IV secolo a.C. dalle fattezze di un Toro Cozzante, simbolo della leggendaria Sybaris, rinvenuta circa dieci anni fa all’interno del Parco Archeologico di Sibari, e ritenuta, insieme ai Bronzi di Riace, una delle scoperte più importanti per la bronzistica magno greca.

Seduzioni Diamonds by Valeria Marini

La soiree è iniziata sulle note del “Va Pensiero” del Nabucco di Verdi, mentre una modella ha sfilato con un abito di Raffaella Curiel, ispirato ad una eroina Verdiana, “Violetta”. A presentare la serata è toccato alla bellissima ex miss Italia Gloria Bellicchi, che per l’occasione ha sfoggiato sontuosi abiti griffati Renato Balestra.

Abito Celli Couture

Intanto sulla immacolata passerella ionica, di circa quindici metri, si sono susseguiti spettacolari abiti sartoriali delle più importanti maisons dell’Alta moda italiana da Marella Ferrera a Rosy Garbo, passando per la Maison Furstenberg, a Jamal Taslaq e Celli Couture.

Abito Jamal Taslaq

Applauditissime le quattro performance del maestro Orafo crotonese Gerardo Sacco che hanno incantato i fortunati ospiti della kermesse, ispirati alla cultura arbereshe, a quella del mare, del cinema e del teatro, fino ad arrivare all’ultima creazione riguardante il Toro Cozzante. Il sindaco della città di Cassano allo Ionio, Giovanni Papasso, a sorpresa ha consegnato a Gerardo Sacco un piatto di Murano realizzato dal maestro Simone Ceredese. A ricevere l’ambito Ago d’Oro, si sono alternati sul palco personalità come Gaia Maschi Verdi, pronipote del musicista Giuseppe Verdi, che il prossimo 10 Ottobre ricorre il bicentenario della nascita. A Gaia è andato l’Ago d’Oro sezione eleganza italiana nel mondo.

Abito Raffaella Curiel

Subito dopo è stata la volta di Vicky Martin e Samuel Peron, maestri ballerini della fortunata trasmissione di RaiUno “Ballando con le Stelle”. Il duo a sorpresa ha regalato al parterre due straordinari balli. Invece il premio Special Edition Mood Magna Graecia è andato a Luisa Muller, che ha ritirato il riconoscimento in memoria di suo padre Enrico, precursore degli scavi dell’antica città di Sibari. Poi a salire sulla passerella anche la make-up artist Alessandra Barlaam, insignita per la sua creatività, che esprime sui volti delle modelle durante le sfilate dell’Alta Moda Italiana. E per finire, la prima edizione dell’Aghino d’Oro rivolto ai Young Designers.

Creazione Simona Betti, finalista del Concorso Young Designers

Premiazione a Gaia Maschi Verdi

I quattro finalisti sono stati: Nathalie Altomonte, Simona Betti, Elena Milani e Anna Pia Tarantino. Ad attribuirsi la palma della vittoria un ex-equo: Natalie Altomonte, con la sua linea di gioielli Seduzione Diamonds Jewels, e Anna Pia Tarantino con la sua sposa pitagorica. A premiare le vincitrici è stata la contessina Giada De Blanck che ha catturato l’attenzione dei presenti per la sua simpatia. Gli sguardi maschili sono stati tutti puntati sulla sexy collezione “Seduzioni Diamonds” by Valeria Marini, la nota showgirl ha mandato in pedana ben dieci mise con giochi di ricami, pizzi e cristalli. A bordo passerella è stato gradito l’omaggio ai 50 anni della minigonna, di cui Salvo Esposito è ideatore della retrospettiva “Donne in Gamba”. Ad indossare le microgonne sono state delle giovani Girls sulle punte della scuola di danza “Sybaris” di Alessia Ciappetta, capitanate dalla marchesina Teresa Serra Cassano.

GERARDO SACCO, SALVO ESPOSITO E GLORIA BELLICCHI

E tra baci e abbracci e lacrime di commozione, Salvo Esposito, dopo aver ricevuto la moneta di Sibari, realizzata in 24 carati e consegnata dal sindaco della città insieme ad un quadro di onorificenza,  donato dal Presidente della Camera “Moda Regionale di Calabria”, nella persona del Dr. Giuseppe Fata, ha dato appuntamento alla prossima edizione.

Premiazione al Sindaco Giovanni Papasso

Giada De Blanck

Premiazione del Concorso young designers Nathalie Altomonte e Anna Pia Tarantino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...