Torna la Passione. Torna AltaRomaAltaModa

Fonte: AltaRoma – Ufficio Stampa

Metà Luglio: un gran caldo, tanti impegni, tanto stress…ma ecco che torna la passione con AltaRomaAltaModa. E tutto all’improvviso è decisamente più bello! A partire infatti da Sabato 12 Luglio – fino a Mercoledì 16 –  la XXV edizione di AltaRomAltaModa animerà la capitale con una imperdibile selezione di eventi tra sfilate, inaugurazioni, mostre, anteprime e progetti speciali. Altaroma concretizza ancora una volta il suo impegno nel valorizzare l’eccellenza di un sistema, quello della moda, che partecipa attivamente allo sviluppo culturale, produttivo ed economico della città e del nostro Paese. La Città Eterna, torna sotto la luce dei riflettori internazionali, rendendo fruibile per la città arte, cultura, tradizione e la creatività contemporanea.

altaromaltamoda luglio 2014
Immagine da web. Con il suo lavoro “IF THE SHOE FITS” Dain unisce stile urbano con pittura, collage e graffiti.

A rappresentare la kermesse è  l’immagine intitolata If The Shoe Fits di DAIN: inediti equilibri, paradigma di un dialogo serrato tra passato, presente e futuro. Si tratta di arte, moda e cinema a confronto nei linguaggi e nelle epoche, in perfetta sintonia con la vocazione di Altaroma che porta, per la prima volta in Italia, uno special project dello street artist americano con l’esposizione DAIN | Tribute to Rome. Un’attenzione importante, da parte di istituzioni ed enti, nei confronti di un movimento creativo sia  da un punto di vista artistico sia in termini di inclusione sociale: per favorire quartieri, centri nodali della vita cittadina – in particolare nelle periferie.Ne sono un esempio il progetto di arte pubblica SanBa, intento alla valorizzazione dell’area di San Basilio attraverso il coinvolgimento dei cittadini del quartiere e di artisti internazionali per il recupero delle facciate ‘cieche’ dei palazzi, e Avanguardie Urbane Roma Street Art Festival 2014, con iniziative diffuse che vedono protagonisti i più importanti artisti francesi e italiani in un viaggio comparato tra i linguaggi della street art di nuova generazione. Promossi da Roma Capitale, questi progetti rappresentano un intervento immersivo in quel percorso partecipato e creativo per valorizzare la “grande bellezza” delle periferie romane.

San Basilio cambia faccia coi murali del progetto SanBa
Immagine da web San Basilio cambia faccia coi murali del progetto SanBa
_FRA6392
Immagine da web

AltaRomAltaModa Luglio 2014 avrà luogo, come di consueto nel Complesso Monumentale S. Spirito in Sassia, dal 12 al 16 Luglio ma saranno svelate anche altre affascinanti location come Palazzo Braschi, gli Horti Sallustiani, le Scuderie di Palazzo Ruspoli, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. E uno spazio ultracontemporaneo a Trastevere, tra l’Orto Botanico, il Tevere e il Gianicolo che aprirà in anteprima solo per A.I. e Altaroma. Accogliere a Roma, nei suoi luoghi più emblematici, le maison della tradizione e il frutto della creatività emergente, dell’innovazione e di realtà imprenditoriali che animano il fashion system italiano e internazionale, è una grande opportunità che anno dopo anno rende la nostra città sempre più interessante a livello mondiale.
Gli eventi ospitati in queste sedi saranno fruibili dal pubblico nei giorni e nei mesi successivi alla manifestazione.

Le maison storiche Curiel Couture, Renato Balestra e Sarli Couture confermano la loro presenza nel calendario di Altaroma. Inoltre tornano Antonella Rossi, Giada Curti, Luigi Borbone e Sabrina Persechino. Più le new entry nell’haute couture capitolina: Rani Zakhem e Peter Langner. Ancora Antonio Grimaldi Haute Couture con una esclusiva capsule collection. Risonanza internazionale per Jamal Taslaq che, per l’edizione estiva di AltaRomAltaModa 2014, sfilerà eccezionalmente nel Quartiere Generale delle Nazioni Unite a New York (ore 20:00 locali). Per la prima volta nella storia, la moda Made in Italy farà il suo ingresso al Palazzo di Vetro. Un’opportunità straordinaria che sottolinea il riconoscimento mondiale del Made in Italy. La sfilata e le relative immagini saranno visibili sul sito http://www.altaroma.it da mercoledì 16 luglio.

Altaroma e Bulgari, ancora insieme, questa volta per un progetto volto a sostenere Save the Children, attraverso la presentazione del volume “Forma/Luce”, edito da Drago, e una mostra fotografica. Una serata-evento con al presentazione di una serie di ritratti di Isabella Ferrari scattati dal fotografo Max Cardelli; le poesie di Aldo Nove sulla sfera femminile renderanno omaggio con la profonda e toccante testimonianza di Francesco Clemente.

Grandissima attesa poi intorno al concorso “Who Is On Next?” giunto quest’anno alla 10^ edizione. Il progetto di scouting ideato e realizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia è volto alla ricerca e alla promozione di giovani creativi del panorama nazionale ed internazionale. Una mostra racconterà la visione creativa dei talenti che, dal primo anno ad oggi, hanno calcato le catwalk di Altaroma. yoox.com, l’online lifestyle store di moda, design e arte leader nel mondo ne riconferma l’impegno nel supporto dei giovani talenti: sosterrà infatti i designer nello sviluppo del brand offrendo ai vincitori una visibilità internazionale attraverso la sua vetrina globale di e-commerce presente in oltre 100 Paesi nel mondo. Si rinnova il sodalizio tra Altaroma e Vogue Italia che, come per il progetto di scouting “Who Is On Next?”, conferma la volontà di sostenere talenti emergenti e una creatività sperimentale, fresca, innovativa. Nell’ambito del calendario di AltaRomAltaModa, sarà presentato il lavoro di 3 brand, Charles Philip Shanghai, Isa Arfen e Marco Rambaldi, emersi proprio dallo scouting di Vogue Talents.

Saranno molti i giovani designer, provenienti dal “vivaio” creativo di Altaroma, a presentare le loro collezioni: Esme Vie, Fabio Quaranta, Greta Boldini e San Andrès Milano scelgono infatti ancora una volta la capitale per presentare le collezioni PE 2015. Roma consolida il suo ruolo di location ideale per dare visibilità alle idee e alla libera espressione, intercettando la domanda dei nuovi mercati sempre più attenti alla qualità, alla manualità e alla creatività contemporanea.
Esme Vie, brand lanciato nel 2013 da Julia Voitenko, vincitore della nona edizione di “Who Is On Next?”, torna a Roma con un’anteprima esclusiva per la nuova Collezione Estate 2015, presentando la prestigiosa linea sera del marchio, insieme a combinazioni di ispirazione vintage reinterpretate in chiave contemporanea.
Fabio Quaranta, scoperto con “Who Is On Next?” (vincitore nel 2010 nella categoria uomo) presenta una PE 2015 che gioca sulla dicotomia estetica propria di alcuni personaggi dell’arte, della musica e della letteratura, grandi protagonisti degli ultimi cinquanta anni della cultura internazionale. Il designer si muove liberamente, con forti identità e un coro di voci plurime.
Greta Boldini, brand finalista del contest nel 2013, frutto dell’alchimia delle menti creative di Alexander Flagella e Michela Musco, presenta una PE 2015 che, con le modalità di un’opera a quattro mani: l’ispirazione si compone del cinema di David Lynch con il suo Mullholland Drive, del glamour indiscutibile di Sofia Coppola, dei racconti melodici di Lana Del Rey ed infine delle tele emozionali di Hopper.
San Andrès Milano, finalista dell’ottava edizione di “Who Is On Next?”,  torna per la quarta volta sulle catwalk capitoline: Roma…Amor de Mis Amores è il titolo della preview per la prossima stagione estiva. Romanticismo colto ed intellettuale, Roma e Città del Messico. Queste le scenografie all’interno delle quali si muove, leggiadra, la donna del brand San Andrès Milano.

Per rafforzare ulteriormente lo spazio dedicato alla promozione di giovani creativi, Altaroma, in collaborazione con Vogue Talents, ha il piacere di presentare A View On Talents, una selezione di designer italiani a cura di Sara Maino, Senior Editor di Vogue Italia e Vogue Talents.

Così dalle presentazioni delle collezioni in passerella, si passerà nell’affascinante atmosfera del Rome Marriott Grand Hotel Flora, raffinata dimora liberty del 1907, dove andrà in scena la sesta edizione di Room Service. Il progetto, ideato e curato da Simonetta Gianfelici per Altaroma, che si riconferma come espressione della tradizione sartoriale e artigianale italiana resa contemporanea attraverso il lavoro di giovani creativi. Ogni suite si trasformerà in intimi salotti, eleganti atelier e raffinate botteghe, in cui verranno presentate le preview SS 2015 di quindici brand, di cui sette romani: Alberto Zambelli, De Couture, Domiaso, F2A, Federica Berardelli, Flamina Barosini Jewellery, IJO, L.Rousseau, Le Madamadorè, Poshead, Retropose, Voodoo Jewels e, grazie alla collaborazione con l’International Trade Centre (ITC) Ethical Fashion Initiative, uno spazio speciale sarà dedicato alla creatività dei tre marchi ghanesi Anita Quansah London, Christie Brown e Mo Saïque. Si potranno così vedere le anteprime delle collezioni A/I 2014-2015, tra abbigliamento, accessori e gioielli, che saranno poi disponibili per una private sale Lunedì 14 e Martedì 15. Anche con servizi di made to measure e special order.

A.I. Artisanal Intelligence, iniziativa promossa da Altaroma, firma per quest’edizione il progetto A.I.Roman Inspirations”, a cura di Clara Tosi Pamphili e Alessio de’ Navasques.
Giacomo Guidi – all’interno della nuova galleria che aprirà ufficialmente a Settembre – mette a disposizione uno spazio unico e parte della sua collezione per creare un dialogo fra artisti internazionali e giovani designer. Spettatori immobili un gruppo di manichini vestiti con abiti della Sartoria Farani e Annamode, scelti in sintonia con il periodo storico e lo stile degli artisti stessi. I creativi coinvolti con le loro opere sono internazionali e tutti legati a Roma non per nascita ma per scelta artistica e professionale tra cui: Jannis Kounellis, Nahum Tevet, Gerold Miller, Sophie Totti, Matteo Montani, Maurizio Donzelli, Hidetoshi Nagasawa, accompagneranno con la loro forza consolidata l’energia di giovani designer come Arthur Arbesser, Mario Caruana, Paola Balzano, Bradaric-Ohmae, Andrés Romo, Catherinelle, Borgenni, Giannico, Jenì, Albanese, Nora Renaud, Cascàmi. I costumi de “La Grande Bellezza” della Sartoria Annamode, ma anche quelli di “Le Meraviglie” della Sartoria Farani saranno in mostra insieme agli altri costumi delle stesse sartorie che vestiranno i “visitatori” su manichino. Video e altri documenti come immagini, bozzetti, manifesti di film e fotografie approfondiranno la “ricerca visibile” in allestimento.

Altaroma, da sempre attenta a rispettare e a mantenere vivo il sano e necessario coesistere di tradizione e innovazione, si impegna anche quest’anno a sostegno dell’heritage più puro, del fatto a mano e di quei luoghi e concetti spesso troppo trascurati: con Maglifico continua il viaggio nella maglieria Made in Italy, in collaborazione con The Woolmark Company. Le Scuderie di Palazzo Ruspoli ospiteranno questa edizione della mostra, nella quale sarà sviluppato il tema “FLORA & FAUNA”, a cura di Federico Poletti in collaborazione con Modateca Deanna, Centro Internazionale Documentazione Moda, che con la sua collezione ed expertise ha sin dall’inizio sostenuto il progetto.

Per raccontare la tradizione e la lungimiranza imprenditoriale italiana, Altaroma ospiterà “Made in Italy. Una Visione Modernista. Johnny Moncada – Gastone Novelli – Achille Perilli”, a cura di Valentina Moncada, presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Un dialogo intenso tra moda, arte, fotografia e design negli anni della Dolce Vita (1956-65) grazie anche ai cataloghi delle collezioni di Luisa Spagnoli e all’incredibile sinergia creatasi tra artisti, fotografi e designer. In particolare, la rassegna approfondirà la collaborazione straordinaria tra la stilista, nipote omonima della capostipite che al tempo aveva preso in mano la direzione artistica della maison Luisa Spagnoli, il fotografo di moda Johnny Moncada e gli artisti Gastone Novelli e Achille Perilli.
Un altro privilegiato connubio tra arte, moda, design e musica sarà “Black Celebration” ideato e curato da Nunzia Garoffolo, volto alla celebrazione del nero. Una suggestiva rassegna di moda, alta moda e demi-couture, abiti, accessori e gioielli che parlano di eleganza, unicità e sartorialità Made in Italy, creati da celebri couturier e rinomati creativi.

Prosegue la collaborazione tra Altaroma e l’International Trade Centre (ITC) Ethical Fashion Initiative presentando, oltre all’affermata italo-haitiana Stella Jean, una selezione di designer dall’Africa: cinque di nazionalità ghanese e uno special guest proveniente dalla Nigeria. duaba serwa, Mina Evans and Lisa Folawiyo (Nigeria) insieme a Stella Jean, con il suo mix&match di stampe wax e un’impeccabile sartorialità di matrice italiana. In aggiunta, i tre brand ghanesi Christie Brown, Mo Saïque e Anita Quansah London parteciperanno a Room Service come special guest.

A seguito del successo riscosso dalla prima edizione, riprende forma ed evolve il progetto Be Blue Be Balestra”, omaggio a uno dei maestri dell’alta moda italiana che ha voluto riformulare l’iniziativa coinvolgendo, questa volta, l’Accademia di Costume e Moda di Roma. Una nuova edizione concepita con l’obiettivo di unire l’esperienza della casa di Alta Moda Balestra con la nuova generazione di aspiranti designer che hanno appena terminato il loro percorso formativo. Be Blue Be Balestra sarà un appuntamento che coinvolgerà, di anno in anno, una scuola di moda diversa, per consentire ai ragazzi di mettere in pratica e acquisire skill tradizionali, dando loro visibilità mentre si affacciano alle professioni della moda. Un valore culturale fortemente voluto per rafforzare maggiormente la tutela dell’arte dell’alta moda e sancire il gemellaggio, “Tandem Roma-Parigi”, delle uniche due città al mondo che possano vantare un immenso patrimonio storico nella haute couture.

Altaroma conferma ancora una volta il suo impegno nel sostenere e promuovere la formazione: sfileranno l’Accademia Costume & Moda, lo IED Roma, l’Accademia Altieri, la Scuola di Moda Ida Ferri, l’Accademia Koefia, Creazioni di Moda Maria Maiani, l’Accademia Italiana, l’Accademia Nazionale dei Sartori, l’Accademia di Belle Arti di Roma. E in più l’evento Off Fashion in Rome, collettiva di stilisti polacchi presso i Giardini dell’Ambasciata della Polonia.

Tra video preview, talk, conferenze, sempre più numerosi e interessanti gli eventi collaterali a testimoniare che la settimana di AltaRomAltaModa viene vissuta come ulteriore occasione di promozione. AltaRomAltaModa si afferma, in questa XXV edizione, come un contenitore che celebra la creatività a 360 gradi consolidando il ruolo di Roma come piattaforma di eccellenza tra le più autorevoli a livello internazionale e promuovendo un’interpretazione contemporanea del concetto di haute couture, intesa come trasposizione di un passato glorioso che si trasforma in desiderio di libera espressione e personalizzazione, privilegiando un concetto di creatività genuina in un contesto scevro da schemi standardizzati.
Determinante per la crescita negli anni è stato il supporto dei soci di Altaroma: Camera di Commercio di Roma, Roma Capitale, Regione Lazio e Provincia di Roma. Altrettanto prezioso i partner e gli sponsor come L’Oréal Professionnel che, partner ormai decennale, ha contribuito a valorizzare l’immagine della manifestazione in tutto il mondo.
Una menzione speciale anche all’Italian Trade Agency (ITA) per il suo supporto nell’incoming di stampa e buyer esteri e quindi nell’attività di internazionalizzazione del Made in Italy e del Made in Rome.

AltaRomAltaModa vivrà e coinvolgerà ancora di più la città e gli appassionati di “passerelle” attraverso la consolidata partnership con Dimensione Suono Roma, voce ufficiale di Altaroma: sarà lì a raccontare la manifestazione on-air e on-line, con passione per lo stile ed energia musicale.
Inoltre, grazie a un contest radiofonico, alcuni ascoltatori avranno l’opportunità di prendere parte dal vivo alle sfilate.
E, in tempo reale, tutte le informazioni saranno rese disponibili grazie all’app dedicata di Altaroma per smartphone e tablet, scaricabile gratuitamente, che consentirà di visualizzare in modo intuitivo tutti gli eventi.

Che dire in chiusura? Aspettiamo solo che cominci la festa! C.F.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...