Finalmente i finalisti di Who is on Next? – Donna – 2015

“Who Is On Next?”, il progetto di scouting di nuovi talenti, ideato e realizzato da Altaroma insieme con Vogue Italia , si presenta al pubblico degli addetti ai lavori come un laboratorio di creazioni Made in Italy direttamente proiettato sui mercati internazionali, grazie alla collaborazione ed al sostegno dell’ ICE- Agenzia di Roma e dalla sua rete di uffici all’ estero. Dalle precedenti edizioni di “Who Is On Next?” sono emersi nomi che oggi fanno stabilmente parte del panorama della moda mondiale, tra i quali: Aquilano.Rimondi, Nicholas Kirkwood, Marco de Vincenzo, Albino, Angelos Bratis, Paula Cademartori, Stella Jean, Gabriele Colangelo, Giancarlo Petriglia, Arthur Arbesser, Piccione.Piccione, Daizy Shely, Benedetta Bruzziches.
“Who Is On Next?”, considerato a livello mondiale tra le piattaforme creative più autorevoli, consolida il ruolo di Roma come centro propulsore nella promozione dei giovani talenti emergenti.

11 sono i finalisti di “Who Is On Next?” donna 2015, che sfileranno nell’ambito della
manifestazione Altaroma. Due categorie merceologiche, abbigliamento e accessori, arricchiranno in modo unico la presentazione creativa di questa 11° edizione.
Prêt-à-porter:
Blazé _ Corrada Rodriguez D’ Acri, Delfina Pinardi, e Sole Torlonia
Corrada nasce a Roma ma vive tra Milano, Capri e la Sicilia. Dopo la laure al FIT di New York comincia a collaborare come contributor fashion editor con importanti magazine di moda. Delfina, fashion consultant, ha vissuto tra Milano Parigi e New York collaborando con brand come Ralph Lauren e Ungaro. La sua grande passione oltre alla moda è da sempre l’equitazione. Sole, dopo il Polimoda prosegue i suoi studi alla St.Martin Di Londra. Dopo esperienze negli uffici stile di Fendi e Valentino si trasferisce a Milano. La loro lunga esperienza nel campo del lusso e l’amore per la haute couture le hanno  portate a reinterpretare un capo spalla, come scelta stilistica che si rivolge a tutte quelle donne che pongono alla base del loro codice estetico l’eleganza. Blazè non conosce stagioni, non segue tendenze, ma ne cattura l’essenza. Le collezioni sono senza tempo e la ricerca dei tessuti ha uno scopo definito: evocare l’eleganza del passato senza rimanervi intrappolati. Ogni giacca Blazé è interamente realizzata a mano da artigiani italiani di altissima gamma ed è personalizzabile.

Immagine da web
Immagine da web

Giuseppe Di Morabito ___ Giuseppe Morabito
Nato in una piccola cittadina della Calabria, cresce nella campagna del sud Italia che finirà per esercitare una forte influenza sulla sua attività di designer, plasmando l’estetica del suo lavoro. I colori e i toni, le trame e le forme, i paesaggi e lo stile di vita della sua terra d’origine sono a tutt’oggi fonte d’ispirazione per la sua creatività come anche l’iconografia classica propria di tutta l’arte italiana. Nel 2013 Giuseppe si trasferisce a Milano, dove inizia il suo percorso formativo presso l’Istituto Marangoni e dove tutt’oggi vive lasciandosi contaminare dall’estetica del substrato metropolitano. Nel 2014 il suo sogno diviene realtà con il lancio del brand ‘’ Giuseppe Di Morabito’’ durante la Milano fashion week. Attraverso due linee di abbigliamento, uomo e donna, Giuseppe sintetizza il suo stile unendo il suo amore per il passato alla bellezza e al valore della
modernità.
L72 ___ Lee Wood
Da oltre 16 anni Lee Wood vive e lavora a Milano. Inglese di nascita, ha iniziato il suo percorso lavorando nel retail, spostando in seguito sua attenzione sullo styling e infine sul design. Nel 1998 si trasferisce a Milano entrando a far parte del team creativo della Maison Versace dove rimane fino al 2014. Nel 2015 il lancio del brand L72, per presentare un concetto estetico personale, di lifestyle, un’idea pensata per esplorare nuove forme. Una collezione che vuole rappresentare un gesto incondizionato, di libertà. “Collection Zero: Not Conditioned” non si conforma ai dettami della moda, al contrario ne rispetta e ne eleva i principi e i valori assorbiti nell’arco della sua carriera ventennale.
Luca Sciascia ___ Luca Sciascia, nasce a Torino, e inizia il suo percorso professionale nell’ambito teatrale. Studia scenografia all’Accademia delle Belle Arti, e si specializza all’Istituto Europeo di Design in Fashion & Textile design. Luca si distingue per il suo approccio sperimentale, per la passione e la ricerca dei tessuti e per lo sviluppo di grafiche, ricami e pattern stampati o applicati su stoffa. Nel 2014 crea il label Luca Sciascia, un progetto moda che si concentra sulla coesistenza di mondi diversi e apparentemente inconciliabili, tenuti insieme da un personalissimo e visionario linguaggio stilistico.
Miaoran ___ Miao Ran
Miao Ran, nasce e si forma in Cina a ShanXi. A 20 anni inizia la sua carriera in uno studio di design dove progetta gioielli. Nel 2008 si trasferisce a Milano per un corso di laurea triennale in fashion design al Politecnico. Contemporaneamente frequenta un corso biennale all’Istituto Carlo Secoli di Milano dove si specializza in modelleria Uomo, sviluppo maglieria, modelleria donna e tecniche di drappeggio. Nel 2013 il Master in Fashion Design alla NABA dove attualmente insegna.  Dopo importanti collaborazioni in uffici stile e grazie all’eclettismo e alla multidisciplinarietà, suoi tratti salienti, nel 2014 decide di lanciare la linea che porta il suo nome. Collezioni di abbigliamento uomo e donna, dall’estetica genderless, definiti con precisione minimal, tagli e volumi over. La sua creatività nell’ambito del fashion design è completata da uno straordinario senso della composizione pittorica e del disegno, non comune nelle nuove generazioni.

Immagine da web
Immagine da web

Accessori:
Alexander White
Da sempre affascinato dagli accessori e dallo shoewear, Alexander White ha studiato al prestigioso Cordwainers College di Londra per perfezionare la formazione nel settore calzaturiero, dopo aver completato gli studi in Fashion Design all’Università di Edimburgo. Alexander trae ispirazione dal mondo che lo circonda, dall’architettura, all’antica gioielleria che traduce in creatività contemporanea. Da sempre convinto che un paio di scarpe meravigliose possano cambiare il mondo e far sentire una donna speciale.
Avanblanc
Francesca Calistri
Francesca Calistri, classe 1985, nasce in Toscana, dove sviluppa una grande passione nei confronti dell’accessorio e dei pellami grazie anche all’azienda calzaturiera del nonno.
Laureata a Firenze in Cultura e Stilismo della Moda, si specializza in “Advanced fashion bags and accessories design” al Polimoda. Inizia subito a lavorare all’interno di importanti uffici stile di accessori, seguendo le creazioni e lo sviluppo di prototipi di collezione collaborando con Scervino Street, Mila Schon e Francesco Biasia. Nel 2014 da vita al suo personale progetto imprenditoriale con il brand Avanblanc. Francesca Calistri ama le sfide e si mette in gioco costantemente.
Bams Moda
Ginevra Vitale, Andrea Giordano Orsini e Manuel Romano
Ginevra Vitale, Andrea Giordano Orsini e Manuel Romano danno vita a collezioni che esprimono un rivoluzionario concetto di eleganza focalizzata su qualità, dettagli, rigorosamente Made in Italy. Il risultato è un mix di tessuti tappezzeria, pellami esotici, velluti con lavorazioni uniche e particolari, sete indonesiane, cotoni rifilati. Ogni scarpa BAMS è unica nel suo stile. Ginevra Vitale: laureata in “scienza delle comunicazioni “presso la facoltà Suor Orsola Benincasa di Napoli. Amante della moda in modo “morboso”, lascia libero sfogo alla sua creatività nella realizzazione delle collezioni Bams.
Andrea Giordano Orsini: è la terza generazione di una delle concerie più rinomate in Italia, la Tari S.p.A. Con la sua esperienza nel campo dei pellami e la sua grande tenacia e testardaggine, porta grande dinamismo e competenza tecnica nello sviluppo delle collezioni. Manuel Romano: laureato in “economia Aziendale “presso la facoltà Federico II di Napoli Responsabile dell’amministrazione e dell’area marketing, con la sua  lungimiranza e pragmatismo si pone l’obiettivo di realizzare strategie vincenti per lo sviluppo del brand Catherine de Medici 1533
Francesca Pisano
Francesca Pisano nasce a Rivoli, in provincia di Torino. Fin da piccola passa giornate intere a guardare la nonna sarta intenta a cucire, “seguendo le traiettorie dell’ago e del filo che disegnavano e inventavano forme”. Da lei apprende le basi dell’alta sartoria artigianale, il rispetto per la tradizione e la raffinatezza dello stile. Ma la svolta è segnata quando si imbatte in Catherine de Medici, la prima donna ad indossare i tacchi alti ad un ricevimento. E’ dai codici di quel periodo storico, da quell’insieme di musica, di colori, di forme e regole costruito nel tempo, che prende corpo la sua idea. Nel 2013 inizia a disegnare scarpe, mettendo nel cassetto la laurea in giurisprudenza. Le creazioni di Francesca Pisano rappresentano il vintage che si colora e si fa contemporaneo, ambasciatore di un modo nuovo, tutto italiano, di intendere il glamour.
Giannico
Nicolò Beretta
Nicolò Beretta, nasce a Milano diciotto anni fa. All’età di 14 anni si trasferisce a Sydney per seguire la sua famiglia. Nel 2011 Nicolò incontra figure di spicco della moda internazionale quali Manolo Blahnik e Franca Sozzani avendo occasione di mostrare le sue idee creative. Feedback molto positivi e incoraggianti hanno risvegliato in lui e reso possibile quello che fino ad allora sembrava essere un semplice sogno. Decide di registrare il suo brand Giannico a livello internazionale. Si comporta da imprenditore quando, con tenacia, sceglie di realizzare la sua prima collezione di scarpe in Italia e non altrove. Nicolò arriva così a presentare la sua prima collezione Autunno / Inverno 2013-14 durante la relativa Fashion Week di Milano e Parigi. Da allora le sue creazioni sono state indossate su red carpet di Hollywood e da donne dell’alta società di tutto il mondo. Prossimamente Nicolò frequenterà il prestigioso College Central Saint Martins per sviluppare ulteriormente le sue abilità nella creazione di accessori moda .
Lolita Lorenzo
Carol Oyekunle
Metà Keniota metà americana Carol Oyekunle si laurea in advertising e graphic design in Canada e si trasferisce poi a New York. L’anno del cambiamento è il 2001 quando decide si seguire il suo sogno di artista e designer. Lancia infatti una sua linea di gioielli e accessori, poi nel 2009 decide di andare a vivere a Parigi, dove forte di una nuova spinta creativa, da vita al marchio Lolita Lorenzo Minaudière che si ispira alle diverse influenze culturali che hanno accompagnato la crescita della designer, e alla città che ormai considera sua. L’estetica delle sue collezioni riflette una creatività audace, lussuosa e senza tempo. Ogni pezzo è un capolavoro unico, realizzato esclusivamente a mano dai migliori artigiani italiani, che fondono le tecniche artigianali più antiche con la moderna
tecnologia.
FONTE: AltaRomaAltaModa scpa

Annunci

One thought on “Finalmente i finalisti di Who is on Next? – Donna – 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...