Design da brivido all’Ice Hotel. Brrr…

La prenotazione è stata effettuata. Tutto è pronto per partire. Caratteristiche del soggiorno: suite matrimoniale, area ingresso, guardaroba, area scrittoio, bagno privato, televisione, frigobar, occorrente per the e caffè, area soggiorno arredata con tavoli e poltroncine, pensione completa, vista panoramica, temperatura “– 23”.

11Avete letto bene. Ci troviamo infatti presso l’Ice Hotel nel nord della Svezia, nel villaggio di Jukkasjärvi, a pochi chilometri da Kiruna. Aperto nel 1990 per la prima volta, viene ricreato ogni anno nel periodo invernale (dicembre-aprile).

L’apertura dell’hotel ha una storia suggestiva da raccontare. Nasce infatti da una serie di mostre d’arte contemporanea allestite da scultori del ghiaccio di tutto il mondo alla fine degli anni ’80, proprio nel circondario dell’hotel. I visitatori, quando non c’erano più camere disponibili, chiedevano il permesso di dormire nelle sale espositive. Da qui l’idea dell’hotel: ogni anno usando solo acqua congelata gli artisti si riuniscono per compiere l’esclusivo albergo. I blocchi sono presi esclusivamente dal vicino fiume Torne: flusso e congelamento sono molto lenti senza per questo creare imperfezioni di bolle di ossigeno nel ghiaccio. Il volume è completamente trasparente e brillante. La neve viene spruzzata su enormi forme di acciaio che, congelando, plasmano le mura grazie ad una sostanza chiamata “snice”. Tale materiale funge da legante, parallelamente alla malta in una classica parete di mattoni. Tutto è di ghiaccio e neve, anche i letti rivestiti in seguito di pellicce. Una scena diversa in una ogni vano: lo stile di arredamento e le sculture infatti variano di stanza in stanza. Un progetto artistico e di design che dal 2009 si è ampliato nella catena in franchising dell’Absolut Bar dando origine a questo genere di bar ghiacciato in tutti i paesi.

Ogni inverno nuove creazioni, un nuovo design ed un mix di artisti sempre diversi restituiscono con creatività forme e dimensioni all’Ice Hotel. Jens Ivarsson Thoms, membro dell’Art & Design Group e nominato Direttore del Design & Strategy, dopo aver partecipato per dieci anni consecutivi alla performance, dichiara che Jukkasjärvi, nel mese di novembre, diventa un melting pot di influenze, culture e lingue, mescolate insieme per un viaggio artistico fantastico.

Un albergo dal design congelato ma di certo mai statico!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...